Informativa ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE 679/2016

Gentile Signore/a,

ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 679/16, in relazione ai dati personali che La riguardano e che saranno oggetto del trattamento, La informiamo di quanto segue.

1. I dati sensibili da Lei forniti verranno trattati secondo i principi di liceità, correttezza, adeguatezza ed in generale nei limiti di quanto previsto dal Regolamento per le finalità di diagnosi, controllo e terapia connesse all’assolvimento dell’incarico professionale da Lei conferito;

2. Il trattamento sarà effettuato sia manualmente che avvalendosi di strumenti elettronici;

3. Il conferimento dei dati è obbligatorio per potere assolvere all’incarico conferito per le finalità di cui al punto 1 e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati comporta l’impossibilità di dare esecuzione al contratto e quindi l’impossibilità di fornirLe la prestazione sanitaria richiesta e la relativa assistenza.

4. I dati in nessun caso saranno oggetto di diffusione e saranno comunicati esclusivamente a soggetti autorizzati ed al professionista esterno che cura la contabilità dello Studio. In quest’ultimo caso i dati comunicati saranno quelli strettamente necessari per assolvere agli obblighi contabili e fiscali;

5. Le fatture relative alle prestazioni sanitarie rese, verranno inviate al Sistema Tessera Sanitaria per la predisposizione del Suo Modello 730 precompilato. Qualora volesse opporsi a tale invio, potrà comunicarlo oralmente al Titolare stesso, il quale provvederà ad annotare l’opposizione sulla Sua fattura.

6. Il titolare del trattamento è : LABORATORIO DI ANALISI CLINICHE Dr BRUNO FORCINA , con sede in GALATINA PIAZZA STAZIONE 2 . tel 0836561177
e-mail :Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

7. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, quali il diritto di accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che La riguardano o il diritto di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati; ed in generale tutti i diritti previsti dal Regolamento.

8. Al fine di tutelare i diritti di cui al punto precedente, potrà proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali;

9. Il Suoi dati verranno conservati per il tempo necessario per il raggiungimento delle finalità di cui al punto 1 ed in ogni caso, per assolvere agli obblighi imposti dalle normative sanitarie.

CONSENSO INFORMATO PER INVIO REFERTI TRAMITE E-MAIL

PREMESSA: il LABORATORIO DR. BRUNO FORCINA s.r.l., adotta di regola la modalità di refertazione cartacea, consegnata in busta chiusa personalmente nelle mani del paziente o ad un suo delegato munito di apposita delega.
Tuttavia, con il provvedimento denominato Linee guida in tema di referti on-line (G.U. n. 288 dell'11 dicembre 2009)
Il Garante ha inteso individuare uno specifico quadro unitario di garanzie per i cittadini nei confronti di alcuni servizi, potenzialmente in uso presso le strutture sanitarie, consistenti nella possibilità di ricevere via posta elettronica o di consultare telematicamente il referto relativo ad un singolo evento sanitario (es. analisi cliniche) non appena lo stesso sia reso disponibile da parte dell'organismo sanitario presso il quale si è rivolto l'interessato. In particolare, il Garante ha precisato che la struttura sanitaria che intenda inviare copia del referto alla casella di posta elettronica dell'interessato a seguito di sua richiesta, deve osservare le seguenti cautele per il referto prodotto in formato digitale:

1. spedizione del referto in forma di allegato a un messaggio e-mail e non come testo nella body part del messaggio;

2. file contenente il referto protetto con modalità idonee a impedire l'illecita o fortuita acquisizione delle informazioni trasmesse da parte di soggetti diversi da quello cui sono destinati, che potranno consistere in una password per l'apertura del file o in una chiave crittografica rese note agli interessati tramite canali di comunicazione differenti da quelli utilizzati per la spedizione dei referti. Tale cautela può non essere osservata qualora l'interessato ne faccia espressa e consapevole richiesta, in quanto l'invio del referto alla casella di posta elettronica indicata dall'interessato non configura un trasferimento di dati sanitari tra diversi titolari del trattamento, bensì una comunicazione di dati tra la struttura sanitaria e l'interessato effettuata su specifica richiesta di quest'ultimo.
3. apposite procedure che interrompano la procedura di spedizione per posta elettronica dei referti relativi ad un interessato che abbia comunicato il furto o lo smarrimento delle proprie credenziali di autenticazione al sistema di posta o altre condizioni di possibile rischio per la riservatezza dei propri dati personali.
4. adozione, in ogni caso, di tutte le misure di sicurezza necessarie per rispettare il divieto di diffusione dei dati sanitari prescritto dal Codice (artt. 22, comma 8 e 26, comma 5).

TUTTO CIÒ PREMESSO, il Laboratorio, può adottare la modalità di invio del referto tramite posta elettronica al recapito mail fornito dall'interessato ma l’invio tramite posta elettronica potrà essere effettuato solo ed esclusivamente qualora l’interessato formuli una espressa e consapevole richiesta in tal senso. Il Laboratorio ritiene inoltre opportuno, come ulteriore misura di sicurezza, che tale invio avvenga, se possibile, utilizzando le coordinate di mail PEC, fornite dal cliente.

Il consenso informato all’invio del referto e-mail dovrà essere espresso e firmato ogni volta al momento dell’accettazione.

Si ricorda che per disposizione di Legge non possono essere inviati via e-mail i risultati relativi a indagini genetiche e alla ricerca dell’HIV.