Novità negli esami per la gravidanza

Il Ministero della Salute, nel 2017, ha aggiornato la lista delle prestazioni sanitarie che il Servizio Sanitario Nazionale offre gratuitamente, senza pagamento di alcun ticket, alle coppie e alle donne in epoca preconcezionale, durante la gravidanza e in puerperio.

Per maggiori informazioni consulta l’opuscolo allegato.

Ref: http://www.salute.gov.it/portale/esenzioni/dettaglioOpuscoliEsenzioni.jsp?lingua=italiano&id=338

Prevenzione, diagnosi e cura delle patologie andrologiche dall'età pediatrica al giovane adulto

Quaderni del Ministero della Salute, n. 28 maggio 2017

Negli ultimi anni, in Italia, la diagnosi precoce in ambito andrologico si è molto ridotta. Ciò è accaduto, in particolare, dopo la scomparsa della "visita di leva" che, di fatto, ha eliminato l'unica forma di screening su vasta scala delle maggiori patologie andrologiche della popolazione giovanile.
Ciò comporta un aumento di malattie andrologiche non diagnosticate che rimangono tali fino all'età adulta, quando diventano incurabili o la cui cura diventa complessa per il paziente e costosa per il SSN.
Queste malattie sarebbero facili da prevenire e da curare se venissero diagnosticate precocemente.

 

Per maggiori informazioni sulla prevenzione andrologica consulta l’opuscolo informativo allegato. In particolare, sono trattati i seguenti argomenti:

-       Difetti di discesa e posizione del testicolo

-       Varicocele, idrocele e tumefazioni testicolari

-       Sindrome di Klinefelter

-       Obesità e sovrappeso

-       Ipogonadismo

-       Malformazioni congenite del pene, micropene e fimosi

-       Malattie sessualmente trasmissibili e abuso di sostanze

-       Disfuzioni sessuali

Ref: http://www.quadernidellasalute.it/portale/quaderni/dettaglioQuaderni.jsp?lingua=italiano&id=2602

Calendario vaccinale secondo le nuove circolari operative

 Immagine vaccino

Il Ministero della Salute ha emanato la Circolare 16 agosto 2017 con le prime indicazioni operative per l’attuazione del decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017, convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119.  La circolare contiene i modelli per l'autodichiarazione e una tabella di ausilio per il controllo dell'adempimento delle vaccinazioni obbligatorie. La norma sostituisce le indicazioni fornite con la Circolare 12 giugno 2017.

Il Ministero ha emanato, inoltre, la Circolare 14 agosto 2017 che fornisce indicazioni operative su quattro vaccinazioni raccomandate per i minori di età compresa tra zero e 16 anni: anti-meningococcica B, anti-meningococcica C, anti-pneumococcica, anti-rotavirus. 
Le vaccinazioni sono offerte gratuitamente dalle Asl, in base a specifiche indicazioni del calendario vaccinale nazionale relativo a ciascuna coorte di nascita.

ll Calendario vaccinale, incluso nel Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2017-2019, approvato in Conferenza Stato-Regioni con Intesa del 19 gennaio 2017, è stato inserito nel DPCM sui Livelli essenziali di assistenza (LEA).

Sono offerte gratuitamente e attivamente dal Servizio sanitario nazionale (SSN) le seguenti vaccinazioni, per alcune delle quali è previsto anche l’obbligo per specifici anni di nascita:

Bambini da zero a 6 anni

  • Anti-difterica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni
  • Anti-poliomielite: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni
  • Anti-tetanica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni
  • Anti-epatite virale B: 3 dosi nel primo anno di vita
  • Anti-pertosse: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni
  • Anti-Haemophilus influenzae tipo b: 3 dosi nel primo anno di vita
  • Anti-meningococcica B: 3 o 4 dosi nel primo anno di vita, a seconda del mese di somministrazione della prima dose
  • Anti-rotavirus: 2 o 3 dosi nel primo anno di vita, a seconda del tipo di vaccino
  • Anti-pneumococcica: 3 dosi nel primo anno di vita
  • Anti-meningococcica C: 1° dose nel secondo anno di vita
  • Anti-varicella: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni
  • Anti-morbillo: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni
  • Anti-parotite: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni
  • Anti-rosolia: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni

Adolescenti

  • Anti-difterica: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001
  • Anti-poliomielite: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-tetanica: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-pertosse: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-HPV per le ragazze e i ragazzi (2 dosi nel corso del 12° anno di vita)
  • Anti-meningococcica tetravalente ACWY135 (1 dose)

Adulti

  • Anti-pneumococcica nei 65enni
  • Anti-zoster nei 65enni
  • Anti-influenzale per tutte le persone oltre i 64 anni.

Categorie a rischio

Il PNPV 2017-2019 prevede anche l’offerta a diverse categorie di persone sulla base dell'esistenza di determinate condizioni di rischio.

Vaccinazioni obbligatorie da zero a 16 anni

La Legge 31 luglio 2017, n. 119 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale", pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 5 agosto 2017 insieme al testo coordinato, ha aumentato il numero di vaccinazioni obbligatorie per i minori da zero a 16 anni, estendendole a 10:

  • anti-poliomielitica
  • anti-difterica
  • anti-tetanica
  • anti-epatite B
  • anti-pertosse
  • anti-Haemophilus influenzae tipo b
  • anti-morbillo
  • anti-rosolia
  • anti-parotite
  • anti-varicella.

Per ulteriori informazioni consulti:

ref: http://www.salute.gov.it/portale/vaccinazioni/dettaglioContenutiVaccinazioni.jsp lingua=italiano&id=4829&area=vaccinazioni&menu=vuoto

 

Nella nostra Struttura è possibile eseguire i seguenti dosaggi anticorpali:

- Anticorpi anti- Rosolia 

- Anticorpi anti- Varicella-zooster 

- Anticorpi anti-Morbillo 

- Anticorpi anti-Parotite

- Anticorpi anti-Pertosse

- Anticorpi anti-Tetano

- HBsAg e anticorpi anti HBs (Epatite B)

 

al costo di 110,00 euro fino al 30/9/2017. I tempi di refertazione sono di 3 giorni lavorativi.