In accordo con le raccomandazioni delle società scientifiche di laboratorio nella denominazione delle analisi sono stati abbandonati i suffissi "emia" ed "uria ( es. GLICemia, URICuria etc.)
Il nome delle analisi è dato dal nome chimico della sostanza analizzata ( in termini tecnici: analita) seguito da una lettera tra parentesi che indica il materiale su cui viene eseguita l'analisi ( in termini tecnici :matrice)

In particolare:
S = siero
P = plasma
Sg = sangue intero
U = urine fresche
dU = urine delle 24h
F = feci

Esempio:
1. Glucosio (P) = dosaggio del glucosio nel plasma (glicemia)
2. Glucosio (U) = dosaggio del glucosio in un campione di urine qualsiasi (glicosuria)
3. Glucosio (dU) = dosaggio del glucosio nelle urine raccolte per 24h (glicosuria delle 24h)
Nel referto  dopo il nome dell'analisi e a destra di questo è riportato il risultato con la relativa unità di misura.
Poichè in Italia non è stato ancora adottato il sistema di unità SI (Sistema Internazionale di unità di misura) vengono usate le unità di misura tradizionali.
Per la massa l'unità preferita è il grammo (g) e sottomultipli :milligrammo (mg), microgrammo (µg), nanogrammo (ng), picogrammo (pg).
Per il volume l'unità preferita è il litro (L) e sottomultipli: decilitro (dL), millilitro (mL), microlitro (µL).
Accanto all'unità di misura sono riportati i valori di riferimento e il metodo di analisi usato laddove questo sia significativo per la valutazione del risultato.