nome analisi:
Anti-Herpes IgM
metodo:
Chemioluminescenza
codice nazionale:
91221
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 mL Siero: 100 μl
contenitore:
Provetta: TR tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 7 gg
a -20°C: 3 mesi
unità di misura:
valori di riferimento:
Assenti

La presenza di IgM indica infezione acuta o recente.
Valore soglia 25 U/L
tempi per refertazione:
48h
note:

IgG assenti IgM presenti: Infezione in fase molto iniziale.
IgG presenti IgM presenti: Infezione acuta o comunque recente

descrizione:

Il Virus dell'Herpes Simplex (HSV) è  un virus con DNA a doppia elica di cui si conoscono due tipi antigenici strettamente correlati, l'HSV 1 e l'HSV 2.
L'HSV 1 provoca lesioni localizzate principalmente alle zone extragenitali (labbra, faccia, etc.) mentre l'HSV2 determina lesioni della zona genitale.
In corso di infezione primaria, gli anticorpi compaiono nel siero a partire dal 7° giorno dalla comparsa delle lesioni e raggiungono un titolo massimo fra la quarta e la sesta settimana. Gli anticorpi neutralizzanti persistono per tutta la vita ed in corso di reinfezione possono aumentare o rimanere invariati, a differenza delle altre infezioni virali. Le IgM persistono per 8-12 settimane dalla prima infezione; in corso di infezione neonatale persistono 2-3 mesi. In corso di reinfezioni o di infezioni ricorrenti possono essere assenti totalmente o essere presenti da 2 settimane a 1 mese dall' esordio clinico. Nel neonato, la presenza di IgM permette la diagnosi differenziale di infezione acuta 
Falsi posiitivi (IgM) sono dovuti alla presenza di fattore reumatoide.