nome analisi:
Anticorpi anti-LKM-1 (S)
metodo:
Immunofluorescenza
codice nazionale:
90515
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 mL Siero: 100 μl
contenitore:
Provetta: TR tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 3 gg
a -20°C: 3 mesi
unità di misura:
valori di riferimento:
Negativo
tempi per refertazione:
48h
note:
descrizione:

Gli Anticorpi Anti LKM (LKM) sono autoanticorpi diretti contro i microsomi  del rene e del fegato. La sigla indica l'affinità di questi autoanticorpi per le strutture microsomiali sia del rene (Kindey) che del fegato (Liver), comunque rappresentano una famiglia eterogenea di autoanticorpi e, in base all'antigene bersaglio, vengono classificati in tre tipi chiamati anti LKM 1, 2 e 3. 
Si tratta di autoanticorpi che si riscontrano in pazienti con cirrosi primaria biliare , una malattia autoimmune cronica del fegato, o in corso di epatite cronica autoimmune; tipica è l'associazione con gli ANA nell'epatite cronica autoimmune di tipo II. Nei soggetti anziani può essere presente una debole positività aspecifica. In ogni caso una bassa positività alla immunofluorescenza può essere presente in molti soggetti normali. 
Anti LKM possono tuttavia essere presenti anche nel 6% circa  dei pazienti con epatite virale da HCV e, più raramente, anche in pazienti con epatite indotta da farmaci (alotano, anticonvulsivanti, diidralazina).