nome analisi:
Anticorpi anti-Echinococco (S)
metodo:
Test di Fissazione del Complemento (CFT) automatizzato su Chorus DIESSE
codice nazionale:
NC
digiuno:
SI
prelievo:
Sangue 5 mL: Siero 200 µl
contenitore:
Provetta TR tappo rosso
stabilità:
A 2-8°C : 4 giorni
A -20°C : 3 mesi
unità di misura:
Titolo
valori di riferimento:
< 1:64
tempi per refertazione:
24h
note:
descrizione:

L’idatidosi è un’antropo-zoonosi parassitaria causata dalla forma larvale di Echinococcus granulosus.

L’echinococcosi è una malattia particolarmente presente nelle aree di diffusione delle pecore, che rappresentano l’ospite intermedio, ma è presente in tutto il mondo perché il cane è l’ospite definitivo.
L’echinococco infetta l'uomo  mediante l’ingestione di cibi contenenti le uova  (molto spesso verdure poco pulite). I succhi prodotti dall’intestino durante la digestione rompono il guscio, facendo fuoriuscire l’embrione esacanto, che penetra attraverso le pareti dell’intestino stesso. L’embrione giunge quindi al fegato attraverso i vasi linfatici o il sangue venoso.

Nell’uomo l’echinococcosi interessa principalmente il fegato, ma può manifestarsi anche nel polmone, nella milza, nel peritoneo e in altre parti del corpo. La cisti è già visibile nel fegato dopo tre settimane dal suo arrivo.
La crescita dell’echinococco generalmente è sferica, ma i vasi che sono all’interno del fegato ne possono modificare la forma.
La cisti di echinococco semplice, non complicata, di solito non causa alcun sintomo. Talvolta sono presenti:
- dolore (anche in più dell’80% dei casi)
- epatomegalia e senso di pesantezza in ipocondrio dx
- disturbi digestivi (≈30%)
- febbre (≈15%)
- l’ittero e ipertensione portale (≈10%)
- disturbi allergici (≈5%) simili all’orticaria con il rischio di shock anafilattico

Complicanze:
–   La rottura della cisti all’interno delle vie biliari può dare origine a colangiti, ostruzioni (coliche) e fistole.
–   La rottura può avvenire all’interno della cavità addominale, nel torace e nelle vie biliari.
- La rottura nelle vene sovraepatiche può dare localizzazione polmonare secondaria: la rottura nei bronchi può dare emottisi o una vera e propria vomica con emissione del contenuto della cisti all’esterno; la rottura delle cisti nel cuore destro possono dare embolia polmonare.