nome analisi:
Adrenalina (P)
metodo:
HPLC
codice nazionale:
90042
digiuno:
Si almeno 6 h
prelievo:
Sangue: 5 mL Plasma 1000 μlt
contenitore:
Provetta TE tappo azzurro
stabilità:
A -70°C : due settimane
unità di misura:
ng/L
valori di riferimento:
Fino a : 110
tempi per refertazione:
4 giorni
note:

Il prelievo va effettuato in laboratorio. 
Centrifugare al più presto con centrifuga refrigerata a 2-4°C.
Separare il plasma e congelarlo a -20 °C

 

descrizione:

L'adrenalina è un ormone  sintetizzato nel surrene che, una volta secreto e rilasciato in circolo, accelera la frequenza cardiaca e provoca la dilatazione delle vie aeree, migliorando la respirazione. Per rispondere alle maggiori necessità richieste da uno sforzo fisico ed aumentare la pressione arteriosa, l'adrenalina, inoltre, rallenta i processi digestivi e restringe i vasi sanguigni   periferici, permettendo che un maggiore flusso di sangue raggiunga i muscoli.
Livelli di adrenalina inferiori alla norma possono essere osservati in pazienti che hanno subito una surrenalectomia, sono affetti da gravi infezioni o soffrono di morbo di Addison  o morbo di Parkinson.
Livelli di adrenalina molto superiori alla norma si riscontrano in pazienti affetti da feocromocitoma ,nefroangiosclerosi, infarto, ipertensione, morbo di Cushing. Un lieve aumento puo' essere dovuto allo stress del prelievo.