nome analisi:
Zinco (dU)
metodo:
Colorimetrico
codice nazionale:
90454
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Urine: 24 h
contenitore:
Provetta: CU24
stabilità:
a 2-8°C: 6 gg
a -20°C: 6 mesi
unità di misura:
µg/24h
valori di riferimento:
150 - 1200
tempi per refertazione:
24 h
note:

Occorre la raccolta delle urine 24h.

descrizione:

Lo Zinco viene introdotto nell'organismo con gli alimenti ed assorbito principalmente nel duodeno. E' eliminato con le feci attraverso il succo pancreatico e la bile. Lo zinco è un costituente essenziale di molti complessi enzimatici ed è necessario per la corretta attività di molti ormoni, inclusa l'insulina, l'ormone della crescita e gli ormoni sessuali. Lo zinco viene immagazzinato per lo più nei muscoli, nei globuli rossi e globuli bianchi. Ha proprietà antiossidanti, favorisce l'attività prostatica, partecipa alla crescita e al differenziamento cellulare e stimola la rigenerazione dei tessuti. Per i suoi effetti sui capelli esistono alcune creme all'ossido di zinco appositamente studiate per la terapia contro la calvizie.
Alimenti ricchi di zinco sono il pesce, la carne rossa, i cereali, i legumi e la frutta secca. E' difficile andare incontro a carenza di zinco. In quei rari casi i sintomi sono rappresentati essenzialmente da alterazioni cutanee, diarrea, alopecia (perdita dei capelli) e infezioni ricorrenti dovute al deficit delle funzioni immunitarie.
I livelli di zinco sono bassi in presenza di infezioni croniche, malattie renali, cardiopatie,nell'anemia falciforme, tbc polmonare, febbre tifoidea, morbo celiaco, infezione da HIV, metastasi epatiche,linfomi, alcuni tumori maligni, carenza di proteine e alimentazione endovenosa. Una carenza di zinco puo' anche essere causa di stanchezza, di maggiore suscettibilita' alle infezioni e alle ferite e di diminuita prontezza mentale.
E' aumentato nella arteriosclerosi, osteosarcoma e cardiopatia ischemica.