nome analisi:
Test di Coombs Diretto (Sg)
metodo:
codice nazionale:
90582
digiuno:
NO
prelievo:
Sangue: 3 mL
contenitore:
Provetta: TV Tappo viola
stabilità:
a 2-8°C: 48 h
unità di misura:
valori di riferimento:
Negativo
tempi per refertazione:
24 h
note:
descrizione:

Il test di Coombs valuta la presenza di anticorpi in grado di attaccare e distruggere i globuli rossi. Noto anche come test dell'antiglobulina, questo esame è stato messo a punto ne  1945 dagli immunologi di Cambridge Robin Coombs , Arthur Mourant e Rob Race.
Il test di Coombs diretto consente di individuare la presenza di eventuali anticorpi, o di frazioni del complemento, adesi direttamente sulla  superficie dei globuli rossi. Si tratta di un esame importante nella diagnosi delle  anemie emolitiche immuno-mediate, causate cioè dalla presenza di anticorpi  contro  i globuli rossi.
Il test di Coombs diretto può quindi essere prescritto in presenza di anemia o ittero di origine sconosciuta.
Il meccanismo dell'emolisi può essere autoimmunitario (lupus eritematoso sistemico, mononucleosi infettiva, sindrome di Evans ecc.), alloimmunitario (ad esempio quando si riceve una trasfusione di sangue non compatibile), oppure indotto dall'assunzione di particolari farmaci (chinidina, metildopa e procainamide).