nome analisi:
Anticorpi anti-Helicobacter Pylori (S)
metodo:
EIA
codice nazionale:
90944
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 mL Siero: 500 μl
contenitore:
Provetta: TR tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 6 gg
a -20°C: 3 mesi
unità di misura:
valori di riferimento:
IgG: Assenti
IgA: Assenti
tempi per refertazione:
24h
note:
descrizione:

L'infezione gastrica da Helicobacter Pylori rappresenta la più comune causa dell'ulcera, sia gastrica che duodenale ed è stata anche chiamata in causa nella patogenesi del carcinoma e del linfoma gastrico. Il batterio si trasmette facilmente per via oro-orale e oro-fecale, quindi, molto spesso, si trovano soggetti infetti tra membri dello stesso gruppo familiare, bambini inclusi. L'infezione della mucosa gastrica da parte dell'Helicobacter Pylori determina una risposta immunitaria sistemica (IgM, IgG) e locale (IgA). La risposta anticorpale risulta tanto maggiore quanto più elevata è la carica batterica, di conseguenza è possibile dosare specifici anticorpi nel sangue del paziente per individurare l'eventuale colonizzazione da Helicobacter Pylori.  Si tratta di un test abbastanza rapido, che tuttavia presenta alcuni limiti: un risultato positivo, indica infatti semplicemente che il paziente ha avuto negli ultimi 3 anni circa una infezione da H. Pylori. Non è possibile  dire se l'infezione è ancora in atto oppure no. In pratica: se il risultato dell'esame è negativo abbiamo una ragionevole certezza che il paziente NON ha una infezione da Helicobacter, ma se il risultato è positivo, non possiamo dire se l'infezione è in atto oppure se c'è stata in passato. Questo test inoltre non può essere utilizzato per valutare l'efficacia di una terapia contro l'Hp, in quanto gli anticorpi si riducono lentamente e possono rimanere alti anche dopo che l' HP è stato eliminato.
La ricerca sierologica di anticorpi anti-Helicobacter Pylori può essere considerata  un'indagine di primo livello, semplice e più economica rispetto ad altre metodiche invasive - come l'esame istologico o il test rapido all'ureasi su campioni bioptici di mucosa gastrica - e non invasive, come l'urea breath test e la ricerca degli antigeni dell'Helicobacter Pylori nelle feci.