nome analisi:
Anticorpi anti-Gliadina deamidata IgA (S)
metodo:
EIA
codice nazionale:
90495
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 mL Siero: 100 μl
contenitore:
Provetta: TR tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 7 gg
a -20°C: 3 mesi
unità di misura:
kU/L
valori di riferimento:
0.0 - 10.0
tempi per refertazione:
4 gg
note:

Il test è particolarmente indicato nei bambini inferiori a 2 anni nei quali talvolta Anti-Transglutaminasi IgA ed EMA IgA possono risultare negativi.

descrizione:

La celiachia è una malattia sistemica immunomediata, indotta dal glutine e dalle prolamine correlate, in soggetti geneticamente predisposti. Si caratterizza per una variabile combinazione di manifestazioni cliniche glutine-dipendenti, anticorpi specifici come gli anticorpi antiendomisio (EMA), gli anticorpi antitransglutaminasi di tipo 2 (tTG) e gli anticorpi antigliadina deamidata (DPG), aplotipi HLA DQ2 o DQ8 ed enteropatia. (Linee Guida ESPGHAN 2011) La malattia celiaca è una patologia molto diffusa, aumenta in presenza di alcune condizioni di rischio quali familiarità, malattie autoimmuni concomitanti e alcune sindromi genetiche. Recenti studi hanno dimostrato che la deamidazione dei peptidi di gliadina ad opera della transglutaminasi tissutale (tTG) rende questi nuovi epitopi più immunogeni rispetto a quelli nativi. Sono stati quindi identificati gli anticorpi diretti contro i peptidi deamidati di gliadina (DPG-AGA IgG e IgA) ricercati tramite ELISA. Diversi lavori hanno riportato una sensibilità media di questi anticorpi per la celiachia pari al 92% per la classe IgA e al 91% per quella IgG e, dato ancor più interessante una specificità elevata (99%) per i DPG-AGA IgG. Questo nuovo test (DPG-AGA) possiede un'accuratezza diagnostica maggiore rispetto agli anticorpi antigliadina tradizionali e, nonostante abbia una sensibilità inferiore rispetto agli anticorpi antiendomisio (EMA) e alla antitransglutaminasi tissutale (tTG IgA), possiede una specificità significativamente elevata. In particolare gli anticorpi antigliadina deamidata di classe IgG (DPG-AGA IgG) possono essere utilizzati come marcatori sierologici di malattia celiaca specialmente nei pazienti con età inferiore ai 2 anni e nei casi di malattia associata a deficit di IgA. La ricerca associata di antitranglutaminasi tissutale (tTG IgA) e antipeptidi deamidati di gliadina (DPG-AGA IgG) si è dimostrata significativa in fase di screening diagnostico di malattia per identificare correttamente gli affetti. Infine gli anticorpi antipeptidi deamidati di gliadina (DPG-AGA IgG) possono essere di aiuto nel follow-up della malattia celiaca, in quanto la persistenza di questo anticorpo nel siero di pazienti a dieta priva di glutine indica bassa compliance alla dieta stessa e mancato miglioramento delle lesioni della mucosa intestinale.