nome analisi:
HPV DNA
metodo:
PCR (Estrazione di DNA, amplificazione e rilevazione con Ibridazione inversa)
codice nazionale:
NC
digiuno:
NO
prelievo:
Tampone Cervicale
contenitore:
Tampone Cytobrush
stabilità:
A -20°: 3 mesi
unità di misura:
valori di riferimento:
Negativo (alto e basso rischio)
tempi per refertazione:
15 gg
note:

Genotipi ricercati:

Alto rischio: 16-18-31-33-35-39-45-51-52-56-58-59-68-73-82
Probabile alto rischio: 26-53-66-69-71-74
Basso rischio: 6-11-40-43-44-54-70

descrizione:

Il Papillomavirus umano (HPV) è un virus a DNA circolare a doppio filamento, appartenente alla famiglia Papillomaviridae, genere Papillomavirus. Si conoscono oltre 100 tipi di HPV .

Alcuni tipi di HPV possono causare  lesioni benigne ( condilomi) o maligne (cancro del collo dell’utero, del cavo orale ecc…). Gli HPV vengono infatti suddivisi in HPV a basso rischio (LR) ed ad alto rischio (HR), questi ultimi potenzialmente in grado di esitare in una lesione oncogenica. E’ stato osservato che oltre il 70% delle donne contrae un’infezione genitale da HPV, ma la grande maggioranza di queste infezioni è destinata a scomparire spontaneamente nel corso di pochi mesi, grazie al sistema immunitario. In caso di persistenza nel tempo di infezioni di HPV ad alto rischio, in presenza di altri cofattori e senza un adeguato trattamento clinico, è possibile lo sviluppo di un tumore maligno. Il Test dell’HPV-DNA è in grado quindi, di rilevare la presenza del virus, ma non la sua attività oncogenica e non è indicativo della possibile evoluzione delle lesioni pre-cancerose verso la forma tumorale.  Tuttavia  la positivita' per un HPV ad alto rischio pone l'indicazione per il monitoraggio  con il PAP test.