nome analisi:
Ferritina (S)
metodo:
EIA
codice nazionale:
90223
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 mL Siero: 200 μl
contenitore:
Provetta: TR tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 48 h
a -20°C: 3 mesi
unità di misura:
μg/L
valori di riferimento:
Uomini: 18 – 360
Donne: 8 – 150
Menopausa: 30 – 300
tempi per refertazione:
24 h
note:
descrizione:

La Ferritina è una macromolecola costituita da 24 subunità proteiche, ciascuna con un peso molecolare di 20.000 D. La funzione primaria della Ferritina è quella di accumulare il ferro intracellulare, costituendo una riserva di ferro rapidamente mobilizzabile.Di norma , i livelli medi, lievemente più elevati alla nascita, si abbassano durante l'infanzia fino al raggiungimento della pubertà. Valori inferiori alla norma indicano, con sicurezza, carenza di ferro e permettono la diagnosi differenziale tra anemia sideropenica ed anemia dovuta ad altre cause se si puo' escludere la concomitanza di un processo infiammatorio in atto, poiche' essa fa parte delle cosiddette " proteine della fase acuta".  Aumenta nella emocromatosi idiopatica o in seguito a trasfusioni multiple, nelle epatopatie, processi infettivi ed infiammatori, leucemia, linfoma di Hodgkin ed altre forme neoplastiche o dopo interventi chirurgici.