nome analisi:
Fenitoina
metodo:
EIA
codice nazionale:
90221
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 mL Siero: 200 μl
contenitore:
Provetta: TR tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 6 gg
a -20°C: 6 mesi
unità di misura:
mg/L
valori di riferimento:
In terapia: 10,0 – 20,0
Allarme: sup. a 30,0
tempi per refertazione:
24 h
note:

Il prelievo va effettuato prima della dose successiva.

descrizione:

La Fenitoina  conosciuta anche come difenilidantoina, può essere considerata una UREIDE ed è correlata ai barbiturici. E'   in grado di controllare le convulsioni senza provocare sedazione generale.
E' impiegata nel trattamento del grande male, nelle convulsioni sintomatiche e nell'epilessia psico-motoria e nella nevralgia del trigemino. In caso di sovradosaggio si possono verificare effetti tossici del sistema nervoso centrale quali nistagmo, vertigini, visione sdoppiata, atassia.
I livelli del farmaco possono variare in caso di epatite acuta, mononucleosi e malattie epatiche croniche. L'insufficienza renale puo' incrementare la concentrazione di fenitoina libera. Le concentrazioni di fenitoina diminuiscono durante trattamento con barbiturici