nome analisi:
Esame delle Feci
metodo:
Microscopia
codice nazionale:
90213
digiuno:
NO
prelievo:
contenitore:
Provetta: CF Occorre una quantità al massimo come una noce
stabilità:
a 2-8°C: 24 h
unità di misura:
valori di riferimento:
tempi per refertazione:
24 h
note:
descrizione:

L'esame si basa sull'osservazione macroscopica e microscopica di caratteristiche morfologiche, fisiche e chimiche, quali forma, consistenza,  pH, presenza di sangue, grassi e pigmenti biliari, presenza di cellule di sfaldamento e leucociti- presenza di residui alimentari, nonché parassiti e loro uova o cisti
 Il colore è bruno per la presenza di stercobilinogeno (che è un prodotto di degradazione della bilirubina), ma risulta più chiaro se l'alimen­tazione è ricca di vegetali e frutta, è giallo-oro nei neonati e nero se si man­giano mirtilli osi assume  ferro (possono essere nere anche in presenza di sanguinamenti dell'intestino).
Se le feci risultano abbondanti, molli, informi, la causa può essere una dieta ricca di vegetali.
Se le feci sono scarse, dure e ben formate, la causa può essere una dieta troppo ricca di proteine e carboidrati.

Esame microscopico: è di normale riscontro la pre­senza di residui di tessuto connettivo, di fibre muscolari, grassi, amidi, residui vegetali, cristalli, leucociti, globuli ros­si, epiteli e batteri. Nessuno di questi elementi ha significato patologico per la sua presenza, ma solo la loro eccessiva quantità ha valore patologico.
La presenza di residui di tessuto connettivo (che si pre­senta sotto forma di sottili fibre raccolte a fasce) depone per una insufficienza gastrica (essendo il collagene digerito soltanto dalla pepsina); la persistenza nelle fibre muscolari delle striature o dei nuclei depone per una insufficienza pan­creatica e così pure la presenza di granuli di amido (con la caratteristica struttura a cerchi concentrici). I grassi neutri si presentano come minute gocce rotonde od ovali, gli acidi grassi sotto forma di cristalli aghiformi ed i saponi sotto for­ma di ammassi irregolari, poligonali.
INDICAZIONI CLINICHE: Valutazione della funzione digestiva