nome analisi:
Elettroforesi Lipoproteine (S)
metodo:
Agarosio
codice nazionale:
NC
digiuno:
Almeno 12h
prelievo:
Sangue: 5mL
contenitore:
Provetta: TV Tappo viola
stabilità:
a 2-8°C: 6 gg
a -20°C: 6 mesi
unità di misura:
%
valori di riferimento:
chilomicroni
beta: 30.0 – 65.0
pre-beta: 5.0 – 30.0
alfa: 15.0 – 50.0
rapporto β/α: 1.0 – 3.0
tipizzazione (OMS)
tempi per refertazione:
24h
note:
descrizione:

I lipidi costituiscono elementi fondamentali per l'organismo sia dal punto di vista strutturale sia da quello metabolico. I lipidi ematici sono rappresentati principalmente dai fosfolipidi, dai trigliceridi e dal colesterolo; non circolano inel sangue come molecole libere  a causa delle loro proprietà idrofobiche, ma sono legati  a specifiche proteine di trasporto, le apolipoproteine formando cosi' le lipoproteine circolanti. Le lipoproteine, in base a caratteristiche fisiche, chimiche e metaboliche vengono distinte in chilomicroni (con funzioni di trasporto dei trigliceridi di origine alimentare), lipoproteine a bassissima densità (VLDL, costituite dai trigliceridi di sintesi endogena), lipoproteine a bassa densità (LDL, costituite essenzialmente da colesterolo e trigliceridi, associati essenzialmente ad apolipoproteina B) e le lipoproteine ad alta densità (HDL, che contengono colesterolo e fosfolipidi in quantità praticamente uguali associati ad apolipoproteina A, a sua volta suddivisa in una componente maggioritaria Apo A1 ed una minoritaria Apo A2).

In condizioni normali i fenomeni di assorbimento, interscambio, deposito ed utilizzo dei lipidi sono finemente regolati al fine di mantenere uno stato omeostatico. In questi processi le lipoproteine LDL, che trasportano la maggior parte del colesterolo circolante presentano un elevato potenziale aterogeno, mentre minore è il potenziale aterogeno delle lipoproteine VLDL che trasportano principalmente i trigliceridi circolanti. Al contrario le lipoproteine HDL trasportano il colesterolo dal circolo al fegato dove  viene utilizzato per la sintesi di altre sostanze  o eliminato.  Una carenza o diminuzione delle HDL, quindi, può causare l'accumulo del colesterolo nelle pareti arteriose, favorendo il processo aterosclerotico.Il Dosaggio diretto di HDL-Colesterolo, LDL-Colesterolo, Apo lipoproteina A1 e Apo lipoproteina B hanno oggi largamente sostituito l'eletrroforesi delle lipoproteine.