nome analisi:
DIGOXINA
metodo:
Chemioluminescenza
codice nazionale:
90211
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 ml Siero: 200 μl
contenitore:
Provetta: TR tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 6 gg
a -20°C: 6 mesi
unità di misura:
μg/L
valori di riferimento:
In terapia : 0.50 - 2.00
allarme sup. a : 2.50
tempi per refertazione:
In giornata
note:

Il prelievo va effettuato prima della dose successiva.

descrizione:

La Digoxina è il glicoside digitalico più usato nella terapia dello scompenso cardiaco. Dopo somministrazione orale la massima concentrazione si raggiunge tra i 60 ed i 90 minuti con una emivita negli adulti di circa 40 ore. La digossina viene eliminata per l'80% per via renale, pertanto in caso di insufficienza renale si possono verificare facilmente intossicazioni.
Patologie tiroidee, malassorbimento, colestiramina,  pectina, caolino, neomicina, sulfasalazina, farmaci anticolinergici, somministrazione di radioisotopi a scopo diagnostico possono causare interferenze nel dosaggio della digossina.