nome analisi:
D-DIMERO (S)
metodo:
EIA
codice nazionale:
90615
digiuno:
Almeno 12h
prelievo:
Plasma Citrato
contenitore:
Provetta: TR tappo rosa
stabilità:
a 2-8°C: 24 h
unità di misura:
mg/L
valori di riferimento:
Fino a 0.50
> 60 anni fino a 0.75
tempi per refertazione:
In giornata
note:
 
descrizione:

Il D-Dimero, è un prodotto di degradazione della fibrina e pertanto la sua presenza indica che sia i fenomeni coagulativi che quelli di fibinolisi sono stati attivati.

Le concentrazioni di D-Dimero aumentano  in molte condizioni come l’età avanzata, la gravidanza, le malattie reumatiche, le malattie infiammatorie in genere, neoplasie, traumi, ustioni, scompenso cardiaco, crisi emolitiche, malattie epatiche e renali.

E’ evidente che in presenza di un numero così alto di condizioni influenzanti il D-Dimero  debba essere utilizzato per escludere e non per confermare un evento coagulativo.

In altre parole un D-Dimero negativo  può ragionevolmente escludere un evento trombotico  in atto, mentre la presenza di un D-Dimero positivo non è probante per la conferma di un sospetto evento trombotico.