nome analisi:
CK-MB (S)
metodo:
Chemioluminescenza
codice nazionale:
90155
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 mL Siero: 300 μl
contenitore:
Provetta: TR tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 2 gg
a -20°C: 1 mese
unità di misura:
μg/L
valori di riferimento:
Fino a 6
tempi per refertazione:
In giornata
note:
descrizione:

Il test per l'isoenzima CK-MB nel siero non misura l'attività anzimatica (come nel caso della Creatina Chinasi (CK)) ma la quantità di proteina: il metodo permette di osservare più precocemente l'aumento del CK-MB  nel siero dopo un infarto del miocardio.
L'andamento  del CK-MB nel tempo  (incremento oltre i livelli normali dopo 4-6 ore dall'inizio del dolore toracico, livelli massimi dopo circa 24 ore, ritorno entro i limiti normali dopo 48-72 ore) può variare ampiamente in dipendenza della dimensione dell'area infartuale, della presenza contemporanea di danno dei muscoli scheletrici, del ripristino della circolazione nell'area infartuale (trombolisi o angioplastica).
La determinazione ripetuta a intervalli di tempo è utilizzata anche per valutare la dimensione dell'infarto.

Uno sforzo fisico intenso specie in persone non allenate puo' provocare un aumento del CK- MB oltre a un aumento del CK totale.