nome analisi:
Ceruloplasmina (S)
metodo:
Turbidimetrico
codice nazionale:
90125
digiuno:
Almeno 6h
prelievo:
Sangue: 5 mL Siero: 200 μl
contenitore:
Provetta: TR Tappo rosso
stabilità:
a 2-8°C: 6 gg
a -20°C: 6 mesi
unità di misura:
mg/dL
valori di riferimento:
15 – 45
tempi per refertazione:
24h
note:
descrizione:

La ceruloplasmina è una metallo-proteina  di peso molecolare 151.000, nella cui molecola sono contenuti otto atomi di rame. La ceruloplasmina costituisce la forma di trasporto del rame nel sangue; possiede inoltre attività enzimatica, catalizzando l'ossidazione dei polifenoli (polifenol-ossidasi). Le funzioni biologiche della ceruloplasmina sono scarsamente conosciute. Si ritiene che la formazione del complesso con il rame  impedisca la deposizione del rame nei tessuti. Una diminuzione dei tassi ematici di ceruloplasmina si riscontra in una grave malattia ereditaria dell'infanzia, la degenerazione epato-lenticolare o morbo di Wilson; in tale malattia il rame si deposita in elevate concentrazioni nel fegato e nei nuclei basali del cervello, provocando insufficienza epatica, disturbi psichici e incoordinazione motoria.